Rassegna stampa del 07/08/2020

  • MATTINO NAPOLI — Stadio Collana, la Regione invia un commissario. Caos Collana, la Regione ora invia il commissario
  • REPUBBLICA NAPOLI — Vomero, lo stadio Collana senza pace arriva il commissario
  • CORRIERE DEL MEZZOGIORNO NAPOLI E CAMPANIA — Lavori allo stadio e concessioni. Al Collana c'è un commissario Anna Santini
  • ROMA — Collana, c'è un commissario ad acta


Rassegna stampa del 31/07/2020

  • CRONACHE DI NAPOLI — Il ministro dello sport con Ciarambino e Muscarà a Scampia. La candidata presidente :"che caos la gestione del covid". Spadafora in campo dopo il mancato patto Pd-M5S


Rogo a Lago Patria, Giugliano in Campania

https://youtu.be/mfIRVjD0wp4

Quanto è stato fino ad ora investito e come da De Luca?
Dove sono i risultati

500.000,00 per la realizzazione di 4 Presidi Operativi allocati nei comuni di: Massa di Somma nella casa Comunale; Mondragone allocato nella stazione di Mondragone dei VV.F; Marcianise allocato in una struttura comunale sede anche del comando dei VV.F, del nucleo di Protezione Civile Comunale e dei Vigili Urbano.

Questi presidi lavorano 8 ore sette giorni su sette festivi compresi. Giugliano in Campania ancora da realizzare in una struttura su lago Patria, attualmente allocato nella sede di SMA CAMPANIA Centro Direzionale Isola E7.
Questo presidio lavora h 24 sette giorni compreso festivi.
Sub azione 1.1,1.2 e 1.3 della DGR 548/16.
- € 2.000.000,00 per la gestione dei presidi operativi con 22 risorse SMA CAMPANIA periodo 01/08/2017 - 31/07/2019. Sub azione 1.5 della DGR 548/2016.
- € 1.400.000,00 per evoluzione sistema informativo I.TER per la gestione delle attività legate a Terra dei Fuochi.
- Sviluppo di APP per le segnalazioni. APP usata a disposizione di cittadini, esercito italiano operazione strade sicure a cui sono stati forniti anche tablet per invio delle segnalazioni al sistema. L’APP invia le segnalazioni di abbandono rifiuti e di incendio rifiuti al sistema I.TER (Sub azione 1.4)
- € 700.000,00 per attività di pattugliamento con tre squadre composte da personale SMA CAMPANIA (Sub azione 2.3 e 2.4)
- € 6.000.000,00 a SMA CAMPANIA per la realizzazione di un sistema di sorveglianza intelligente del territorio con sensori radar e telecamere e acquisto di 7 droni utilizzati da personale di SMA CAMPANIA (sub azione 2.1).
- € 1.500.000,00 ai Carabinieri per acquisto di Droni, laboratorio avionico mobile, 500 tablet per implementazione sistema ODINO dei Carabinieri su cui installare APP per le segnalazioni di abbandono rifiuti e di incendi al sistema I.TER
- € 1.000.000,00 per i VV.F che hanno messo a disposizione una squadra di 5 uomini e un mezzo per ognuno dei Presidi Operativo. Squadre attivate e dedicate agli spegnimenti degli incendi di rifiuti.
Con la DGR 224/2019 la Regione Campania ha stanziato:
- € 8.100.000 a SMA CAMPANIA per la Gestione dei presidi Operativi per il periodo 01/08/2019 - 31/07/2021 con 15 squadre di personale SMA CAMPANIA h24 e per continuare a gestire i Presidi Operativi con 22 unità di personale tecnico.
- € 750.000,00 per 4 squadre dei VV.F una per ogni Presidio Operativo dedicate alle attività di spegnimento degli incendi di rifiuti.

La SMA Campania S.p.A., è una società in house della Regione Campania, le cui attività sono finalizzate alla prevenzione e contrasto degli incendi nelle aree boschive, al risanamento ambientale, al monitoraggio del territorio, al riassetto idrogeologico, alla prevenzione e mitigazione dei rischi naturali ed antropici, all’accrescimento del pregio ambientale, al potenziamento dell’azione di bonifica dei siti inquinati sul territorio regionale, al miglioramento dei sistemi di gestione del rischio e di supporto alla pianificazione strategica e territoriale, al miglioramento delle reti depurative.
“Da metà ottobre 2019 entreranno in funzione sette nuovi droni ad alta tecnologia che saranno impiegati per il monitoraggio e il controllo della Terra dei Fuochi. Gli elementi, acquistati dalla Sma, saranno dotati di tutte le certificazioni Enac necessarie, anche per il volo sulle aree urbane. I droni saranno dotati di visori in grado di fornire immagini notturne che, attraverso un’attività di postproduzione, risulteranno nitide e utilissime per individuare i responsabili di tali atti delinquenziali. Il personale è già stato formato ed ha acquisito le competenze necessarie per pilotare il nuovo modello di aeromobile."

E il risultato? È questo?

Di seguito un'intervista tv in cui parlo dei fallimenti di De Luca per la città di Napoli.

https://www.youtube.com/watch?v=SvzgVcZ8BJE


Trivellazioni pericolosissime e geyser ad Agnano

https://www.youtube.com/watch?v=4bxA1SDqZXE&feature=youtu.be

Trivellare in zona rossa nella caldera dei Campi Flegrei?
Ci pensa De Luca
FATTO!!!

17/06/2020
Sono passati circa sette giorni dal brusco stop ai lavori di trivellazione realizzati ad Agnano, quando il Sindaco di Pozzuoli, il 10 giugno, comunicava, tramite il proprio profilo facebook, di aver sospeso il cantiere della trivellazione in corso in via Scarfoglio, ribadendo il parere negativo già espresso dalla Giunta e dal Consiglio nel 2015, in relazione al progetto di impianto geotermico pilota proposto dalla società Geoelectric ad Agnano in località Pisciarelli e di aver chiesto ufficialmente all'assessore regionale alle Attività produttive e alla ricerca scientifica, Antonio Marchiello, di revocare l'autorizzazione della Regione Campania a tale opera; eppure continuano a innalzarsi le nubi di vapore acqueo miste a gas non meglio identificati. Enormi nuvole che raggiungono la ragguardevole altezza di cinquanta metri e che sovrastano in altezza e dimensione le normali fumarole "addomesticate" da secoli nella zona di via Pisciarelli e via Scarfoglio. Il danno ambientale dovrà ancora essere quantificato. Si parla, ma studi approfonditi non sono ancora stati realizzati, di un danno irreversibile a causa dell'impossibilità di "tappare" il foro praticato nel sottosuolo. Bloccare la fuoriuscita dei gas, infatti, potrebbe provocare ulteriori cedimenti in altre zone dei Campi Flegrei o, peggio, esplosioni con effetti imprevedibili in una zona densamente abitata come la valle di Agnano.

Abbiamo fatto vari atti nel merito un'interrogazione, un question time e degli accessi agli atti e informazioni.

Qui potete visionare il Decreto Dirigenziale
Qui la nostra richiesta sulle trivellazioni
Qui la nostra richiesta sulla fumarola e qui la risposta dell'INGV
Qui la lettera di incarico - progetto Geogrid n.098 e lettera di incarico - progetto Geogrid n.187
Qui una relazione dell'INGV
Qui la diffida all'effettuazione della chiusura del pozzo geotermico
Qui l'ordine del giorno
Qui la trattazione d'urgenza
Qui l'appello dell'UGI sulla questione del pozzo geotermico di Agnano


19/06/2020
Dal lanciafiamme alle trivelle, così De Luca tutela i cittadini
Autorizzata inspiegabilmente una perforazione in zona altamente sismica
Di seguito trovate il video della seduta di question time

https://www.youtube.com/watch?v=x4KVyc_3zWg&feature=youtu.be


24/06/2020
Ecco la risposta di Ingv alla nostra richiesta.

https://youtu.be/_Q6jlKHa7cg


27/06/2020
Alla fine...
La Regione non sa
INGV neanche
il Comune di Napoli tace
il Comune di Pozzuoli vuole fare una commissione
intanto il buco c'è e sputa gas e i 4 milioni chi li ha avuti non si sa...
anche stavolta solo la Procura della Repubblica potrà fare chiarezza in questo mondo di "incertezze"
Siamo fortunati a sopravvivere nonostante voi...

https://youtu.be/vBXKppvc1HU


29/06/2020
A distanza di 21 giorni dalla perforazione il Sindaco di Pozzuoli ha messo in sicurezza l'area o solo bloccato la perforazione?
Cosa si sta respirando ad Agnano?
Nessuno lo sa...
e il Sindaco di Napoli cosa pensa di fare?

Ecco cosa succede nel frattempo in comune.
Consiglio Comunale di Pozzuoli: solita storia che si riassume in "siamo d'accordo con l'atto ma non lo votiamo perché proposto da voi".
bocciato da pd e verdi Come altre volte ci chiedono di ritirare l'atto per poi farne un altro condiviso.
Le prime volte, in buona fede, ci abbiamo anche creduto. Ma poi abbiamo sempre ottenuto un pugno di mosche. Siamo stanchi di farci prendere in giro.
da ANTONIO CASO nostro consigliere di Pozzuoli

Nessuna descrizione della foto disponibile.


06/07/2020
A Pozzuoli si è "bucato" in maniera improvvida e incosciente
De Luca con una riflessione postuma invoca la scienza e la tecnica
ma la scienza e la tecnica si erano già espresse.
Sentite un po' cosa ha detto De Luca nel merito ad un mese dallo stop alle trivellazioni.

https://youtu.be/fXeYYUwLGhU


11/07/2020
Comune di Pozzuoli, area trivellazioni campi flegrei.
Cosa fanno gli operai e a che ditta appartengono?
Ma l'area non doveva essere sotto sequestro visto che NESSUNO sa chi ha autorizzato la trivellazione?

https://youtu.be/tM6_8UjbUyw


12/07/2020
Un forte boato stanotte nei Campi Flegrei
Ingv e la regione dovrebbero vigilare ed informare i cittadini
sulle "sperimentazioni" che autorizzano sotto le loro case
e sulle "toppe messe in gran fretta" sui buchi.
MA DE LUCA HA VIGILATO O SOLO EROGATO?
quanto costerà in soldoni questo "esperimento" sulla pelle dei Napoletani!

https://youtu.be/7J_BiN61Cks

https://youtu.be/8KMty3EwdN4

Ho presentato oggi in aula la Questione Urgente sulle perforazioni di Via Antiniana e chiesto un impegno serio delle Giunta
L'argomento non è stato considerato degno di attenzione. Non se ne può discutere!
Tutti i consiglieri tranne il m5s hanno votato per non discuterlo!

https://youtu.be/S00lne2FN8w

16/07/2020
Qui l'appello dell'UGI sulla questione del pozzo geotermico di Agnano
Per la prima volta si parla di incidente

https://youtu.be/vMlMZE_8SHo

17/07/2020
Seduta di question time sui gravi rischi dovuti alle trivellazioni ad Agnano

https://youtu.be/tNw3uVesukQ

28/07/2020

https://youtu.be/dpibsTHNAFM


Fiume Sarno e la qualità delle acque e il censimento degli scarichi costieri

https://www.youtube.com/watch?v=TX-Ojo-HDSQ

https://www.youtube.com/watch?v=UorZsCaFFS0

https://www.youtube.com/watch?v=GfTiMB_zviU

25/07/2020
Siamo andati a fare un sopralluogo alla sorgente del fiume Sarno in località Foce di Sarno. L'acqua limpida, buona da bere, come qualsiasi altro fiume che si rispetti. Ci siamo ristorati dal caldo torbido immergendo i nostri piedi e camminando nelle acque splendide e gelide del fiume Sarno. Purtroppo è bastato andare un po' più giù lungo il fiume che subito ci imbattiamo nel primo scarico abusivo di acque inquinate e inquinanti.
Questo scempio deve finire! Continueremo la nostra battaglia e a denunciare finché non riusciremo a sottrarre al fiume Sarno il triste titolo di fiume più inquinato d'Europa.

Molte aziende lungo il fiume e i suoi affluenti sversano nell'acqua materiale inquinante. Ho fatto una promessa ai cittadini: maggiori controlli e sanzioni. Bene, negli ultimi mesi oltre 40 scarichi sono stati messi in sicurezza, 170 attività produttive sono state controllate e sono state denunciate ben 70 persone.


https://www.youtube.com/watch?v=irvrDixtfRo

Finalmente la Regione pubblica i dati e mette a sistema le informazioni in trasparenza confermando quanto chiediamo in ogni occasione da anni
sulla necessità di coordinamento e collaborazione tra enti.
Adesso serve tutta la mappatura degli alvei e dei canali.
Ci sono voluti 5 anni, ma CE L'ABBIAMO FATTA!



Rassegna stampa del 24/07/2020

  • ildesk.it — Napoli, il Comune ignora la legge per l`utilizzo dei disoccupati percettori del Reddito
  • napolitime.it — Elezioni Regionali in Campania: ecco tutte le liste. Ventidue simboli per sei candidati presidente


Le guide turistiche dimenticate

https://youtu.be/DfXUU3XcS5g

Le guide turistiche dimenticate!
Anche per loro il bonus delle beffe. Il volto invisibile della città, una categoria tra le più penalizzate dal emergenza Covid-19. Ecco una manifestazione per chiedere di rispettare i loro diritti. Nessun sostegno reale, nessuna previsione all'orizzonte e nessuna progettualità di turismo.

"Beffate le guide turistiche che dovevano essere inserite nel Bonus di sostegno al Turismo che invece vincola all'iscrizione alla Camera di Commercio. La maggior parte, data la natura stagionale dell'attività, è inserita in cooperative o è in regime di prestazione occasionale.
Morale della favola: con la delibera regionale bonus una tantum a sostegno delle imprese del comparto turistico è emersa con evidente chiarezza che per De Luca le guide e gli accompagnatori turistici sono figure professionali inesistenti"



Napoli e il suo centro storico abbandonato dall'Unesco

https://youtu.be/Rx6esA_6Log

Napoli la mia città disperatamente bellissima!

Più recentemente ce ne occupammo nel 2014 con il maggio dei tradimenti
grazie a Camillo Alfonso Guerra, Luigi Grosso, Paola Staffieri, Anna Maria Buonocore, Adriana Stanziola, Ale Fedele, Enrico Conelli, Gianni Bruscino, Francesco Accardo, Dario Catania (altri sicuramente li ho dimenticati) del patrimonio del sito Unesco, dei fondi europei sprecati, della Cripta napoletana chiamiamola STRADA ROMANA e della Farmacia degli Incurabili...
e ancora purtroppo senza risposta la mozione della Banca Europea nell'Albergo dei Poveri.

Adesso l'Unesco si occupa dei beni immateriali mentre i capolavori crollano!

Questa la denuncia e questa la nostra proposta!
Il Difensore dei diritti delle opere architettoniche ed artistiche di Napoli
a lavoro con la Napoli perbene per il controllo dei fondi e della esecuzione dei lavori.


Rassegna stampa del 22/07/2020

  • Il Desk — Napoli, il Comune ignora le legge per l'utilizzo dei disoccupati percettori del Reddito