Una distesa di ombrelloni e gazebo in concessione ci aspetta nel prossimo futuro sul lungomare di Napoli, questa è l’ultima idiozia del Comune che ‘debole’ nel riuscire a recuperare spiagge e spazi liberi per i cittadini, si è inventato questi tavolacci che darà certamente in concessione ai privati nel prossimo futuro.

L’iniziativa della consigliera comunale Flavia Sorrentino è l’ennesima ‘genialata’ dopo quella della giornata del caffè a cui hanno destinato 80 mila euro, togliendoli ad una priorità assoluta come la manutenzione stradale.

Sicuramente, anziché pensare ad un mare più pulito essendo estremamente inquinato, questi pensano ai tavolacci che ufficialmente non possono essere destinati ai bagni ma solo per l’elioterapia; non dimentichiamo l’altra ‘genialata’ di rendere chioschi stabili quei camion sul lungomare, il tutto firmato Sorrentino.

Come al solito non prendono in considerazione le volontà dei cittadini e delle associazioni, spiegando veramente il progetto iniziale, ma soprattutto quello futuro; ci dovrebbe essere anche una Soprintendenza che, per quanto sia un po’ ‘latitante’ negli ultimi anni, dovrebbe dare l’ultima parola su questa ennesima ‘idiozia’.