Autonomia differenziata? Non è solo colpa di Calderoli, ha solo il ruolo di chiudere un pacco per il Sud partito più di 20 anni fa, e passato per tutti i governi, dai 5 stelle, dal centrodestra, ma a cominciare dai sinistri, ecc. Questi hanno costruito l’autonomia differenziata negli anni, tantissimi sono stati i senatori meridionali che hanno votato poche ore fa questa farsa, asserviti a quei partiti del Nord (ossia tutti), chiamati nazionali.

I diritti saranno differenziati per i cittadini, proprio come da nome ‘autonomia differenziata’.

Il Referendum del 2017 è addirittura l’orgoglio del M5S. Un documento che ho pubblicato poche ore fa, della Luiss, ci ricorda com’è stata strutturata la modifica del titolo quinto, sul nuovo ruolo delle Regioni nel rapporto con Stato ed Unione Europea. Tutta questa opposizione è solo una farsa.

Ora parlano dei LEP, che tanto decantano coloro che si stanno proponendo come portabandiera di queste battaglie. Come si fa a parlare di Livelli ‘essenziali’, quindi al minimo delle prestazioni e non si parla di ‘livelli omogenei’ delle prestazioni, a Bolzano come a Campobasso?
Non LEP ma LOP mi verrebbe da dire.

De Luca ha deciso di organizzare un ‘fronte politico meridionale’? Ben venga, ma deve ricordarsi che anche il suo partito è artefice di tutto questo, passando proprio dai Fondi di Sviluppo e Coesione non arrivati al Sud da tutti i governi, e che ha portato quest’ultimo a denunciare il Ministro del Governo Meloni.