Ho appreso da poco che, dopo aver messo il verde pubblico napoletano in gestione da parte dei privati, e dopo aver dato la gestione dei giardini del Molosiglio per tre anni alla GreenCare, le aree adiacenti al Parco Mascagna sono state adottate da Federfarma di Napoli, sicuramente sarà un caso che l’assessore al Verde Vincenzo Santagada, sia stato come si può leggere sul sito del Comune di Napoli, ‘dal 1998 è stato consigliere dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Napoli e dal 2011 ne è stato il Presidente’.

Non è un caso che tra la svendita dei beni pubblici napoletani, e la gestione del verde data ai privati, possiamo rischiare questo tipo di gestione ricoperto da politici che si ritrovano a ricoprire ruoli importanti anche fuori dalla politica.

Premesso che il verde pubblico debba restare di gestione pubblica, la domanda che pongo: questa scelta di gestione da parte di Federfarma, è stata ‘favorita’ o ‘meno’, da parte dell’assessore al Verde ex presidente di Federfarma?
Una semplice domanda. Ed ecco che con la politica ‘Manfrediana’, tra svendite, aumento di stipendi delle amministrazioni susseguita dall’aumento delle tasse a sfavore dei cittadini, ci troviamo i privati con interessi sui beni pubblici.

I napoletani pagano le tasse proprio per far gestire i propri beni, pubblici, dalle amministrazioni, pubbliche, invece più aumentano le tasse più aumentano la gestione pubblica ai privati!