Si è tenuta ieri pomeriggio la video conferenza tra i rappresentanti Unesco di Parigi e i comitati cittadini con la presenza del dr. Pino De Stasio, consigliere comunale, e della sottoscritta, in cui abbiamo ribadito tutte le nostre preoccupazioni contenute nel corposo Dossier consegnato al Direttore Generale del Patrimonio Mondiale, Lazare Assomo.

Durante la conferenza internazionale avvenuta a Palazzo Reale, è intervenuta la dr.ssa Berta de Sancristóbal, dirigente e Capo responsabile Europa e Nord America del patrimonio mondiale Unesco.

Nel colloquio è stata sottolineata, dalle tante associazioni presenti che hanno firmato il dossier, la necessità di istituire una Consulta delle Associazioni che possa coadiuvare i lavori del prossimo Piano di Gestione, di cui c’è l’assoluta necessità nel centro storico Unesco di Napoli, oggi in malora.

La domanda risulta spontanea: come mai l’Unesco ha il suo Focal point con il governo nazionale ma non in ambito locale?

Poi ci ricordiamo che a Napoli ed in Regione non abbiamo un assessore della Cultura.
Dopo tutti questi incontri auspico un segnale del Comune di Napoli per avviare la necessaria Consulta per il Piano di Gestione, e per dare un minimo di regole al centro storico di Napoli dove purtroppo regna solo l’anarchia.