Ho presentato una mozione per ‘dare l’accesso alla piattaforma online dei pazienti anche ai medici in servizio presso l’Emergenza Sanitaria Territoriale’ e per far sì di essere più rapidi nella risposta terapeutica visto che, inoltre, sarebbe una procedura che non comporta esborsi eccessivi di fondi regionali.
Questo aiuterebbe il paziente durante il suo percorso diagnostico terapeutico pre-ospedaliero e ospedaliero.

Questa proposta è stata condivisa e suggerita dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”.
Sarebbe estremamente utile per i medici del 118 l’accesso all’App tramite smartphone, per poter consultare la storia clinica del paziente nel tragitto verso il suo domicilio con il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE).

In questo modo, si avrebbero in schermata tutti i farmaci che il paziente assume nonché tutti gli accertamenti e tutte le visite fatte dal medico di famiglia, e si avrebbe un’anamnesi chiara e preventiva del paziente facendo sì di essere più efficienti nel primo soccorso.

Insomma, a costo zero e sfruttando la tecnologia, miglioriamo la nostra sanità sempre in ginocchio!