Ricordate l’iniziativa dell’assessore Fortini con il Camper fuori dalle scuole per parlare dei benefici della chirurgia estetica agli adolescenti?
Uno schiaffo sonoro in una Regione in cui non si riesce neanche a fare lo screening oncologico!

Un’ iniziativa “Pro Barbie” assolutamente da biasimare. I nostri ragazzi hanno bisogno di sport e di regole, di spazi di confronto, di viaggi e scambi culturali, di scuola e di scuole e di formazione, non certo di essere accompagnati dalla rassicurazione che la chirurgia estetica li possa far diventare come lo stereotipo di donna o di uomo che viene imposto dalla sottocultura dominante. Da madre, da insegnante e da paziente che è dovuta ricorrere alla plastica-estetica per gravissimi motivi di salute, non posso che biasimare queste iniziative e mi chiedo come sia possibile che, mentre in Campania non riusciamo a far fare in convenzione neanche i controlli ai malati oncologici, si possa promuovere tale iniziativa?

Ecco la mia interrogazione.
Spero che prima della risposta arrivi la revoca del progetto!