La risposta al question time?
Il pensionamento di molti medici!
Grazie alla collaborazione insostituibile del prof Antonio Marfella ieri, durante il question time, ho consegnato all’assessore Marchiello il libro “I miei Cento passi nelle terre dei fuochi” del prof. Antonio Marfella Ecco questi sono i temi che dovrebbero essere centrali nella politica regionale!

Nel frattempo chi si è ammalato di cancro ed è morto non ha avuto neanche la possibilità di diventare un numero all’interno di un ben pagato, quanto inutile “Registro tumori”. Intanto a Marigliano, Nola, Pomigliano, San Vitaliano, si muore in silenzio.

Mentre le finte opposizioni tacciono il cittadino non si può curare.
Dietro la guerra tra Regione Campania e la sanità privata ci sono cittadini disperati che non hanno i soldi per potersi curare.
Prima che fosse licenziata la delibera regionale sui tetti di spesa, per prenotare un esame come un total body era necessaria un’attesa di quattro mesi. Dopo questa delibera, che dovrebbe riequilibrare i sistemi regionale e privato, ho provato a prenotare un esame diagnostico al seno al Policlinico universitario e ho ottenuto di poterlo effettuare il 5 giugno. Non è cambiato nulla e nel frattempo in Campania può permettersi le cure soltanto chi ha i soldi.

Dobbiamo lavorare per far funzionare il pubblico, sfruttando al massimo strumentazioni che oggi vengono sottoutilizzate, se non lasciate a marcire e ad arrugginire.
Dobbiamo far partire il Cup unico regionale in modo che per prenotare un esame basti collegarsi a una piattaforma e non stare giornate intere al telefono.
Ed è necessario attivare il fascicolo sanitario elettronico.
In una terra dove gli indici di mortalità sono di tre volte superiori a quelli di altri territori, non possiamo più permetterci che continui a essere negato il diritto alla salute

Continuerò con il mio lavoro per migliorare la sanità campana. Non è giusto, nella terra in cui si muore per veleni ed inquinamenti, negare sia la esistenza della Terra dei Fuochi sia la possibilità di curarsi.