Come era prevedibile i municipali eletti in forza m2050 votano sì all’impianto di biometano di Ponticelli.

Lo chiamano “compostaggio” ma il compostaggio è altra cosa.

Sarà il primo dei tre che verranno costruiti a Napoli (ricordate i tre appena revocati a Salerno…)
Imbarazzante il voto, giustificato con le “compensazioni” come se il dritto alle strade ai marciapiedi ai giardino e ai parchi, si potesse “appagare” con il ricatto di un impianto…. Mah

Appare ancora più paradossale che i parlamentari m2050 che a Roma hanno votato per l’incentivo al bio metano poi adesso si fingano paladini del territorio.

“E quando hai votato dove pensavi che li piazzassero?”

Ah, ho letto l’ultima chicca, di una battaglia che è più un braccio di ferro tra polituncoli che un tema sentito e conosciuto:

fare l’impianto di bio metano è l’alternativa all’incenerimento

del resto l’abbiamo immaginato tutti vero che i gambi dei friarielli finivano nell’inceneritore di Acerra.

Continua a mancare la pianificazione regionale si combatte per i rifiuti urbani, che pur vanno organizzati e pianificati, non una parola sugli impianti per i rifiuti speciali che sono la maggioranza dei rifiuti smaltiti illecitamente https://www.leggerifiutizero.org/…/perche-draghi…/