Ricordate Sma Campania? La società partecipata della Regione Campania è balzata alle cronache per la vicenda Bloody Money e gli intrecci tra affari, rifiuti e politica. Dopo aver presentato un’interrogazione sullo stanziamento di un milione e quattrocento mila euro utilizzati per incrementare un sito ancora vuoto su terra dei fuochi, ho scoperto che l’Amministratore di Sma ha designato un avvocato per controllare le attività svolte dalla stessa azienda.
Un’operazione costata (per ora) 60 mila euro che avrebbe dovuto svolgere la Regione Campania, con i suoi uffici deputati. In poche parole Sma “assolda” un tecnico che la controlli.
Può il controllato diventare controllore?
La strada è lunga ma la percorreremo insieme.