Una clamorosa cantonata dei burocrati dell’azienda partecipata, chiedono la restituzione di 500 euro. Il Consorzio Unico Campania, ente di proprietà della Regione Campania, che eroga abbonamenti per il trasporto pubblico regionale finisce nell’occhio del ciclone. I burocrati aziendali hanno inviato una mail a 4 mila studenti campani, nella stragrande maggioranza con redditi molto bassi, chiedendo di ridare indietro i soldi, circa 500 euro relativi agli abbonamenti agevolati gratuiti perché “non risulterebbero iscritti alla Facoltà”. Il caso ci è stato segnalato da alcune studentesse e abbiamo presentato subito un’interrogazione per chiedere chiarimenti in merito.