Ho incontrato a Napoli il professor Antonio Marfella.

Mi ha consegnato le copie del suo ultimo libro che recapiterò ai miei colleghi in Consiglio Regionale, perché il tema della Terra dei Fuochi è un tema importante che merita di essere approfondito e conosciuto.
In questi giorni ci siamo battuti in tantissimi contro la cancellazione della Commissione Terra dei Fuochi.

Le nostre proteste hanno ottenuto un primo risultato, ma non ci basta!
Una Commissione d’Inchiesta non è sufficiente.
Vogliamo, chiediamo e pretendiamo che il tema Terra dei Fuochi sia centrale nell’agenda politica regionale.

Lo dobbiamo ai cittadini, a quanti continuano a morire di tumore e a tutti quelli che ci hanno dato la loro fiducia per portare avanti questa battaglia.

Il “negazionismo” è il primo nemico da abbattere,
non possiamo consentire di andarci a braccetto.