Il pasticcio dello stadio Collana
interviene la Procura a seguito del nostro esposto.

Faccio mio il comunicato delle associazioni del Collana a firma Sandro Cuomo

“Comitato Associazioni Collana
Leggiamo con soddisfazione la delibera regionale che nomina una Commissione di inchiesta per approfondire sulle presunte gravi irregolarità che hanno caratterizzato le modalità di affidamento dello Stadio Collana.
Le irregolarità che noi associazioni denunciamo da un anno e mezzo riguardano, però, la particolare “benevolenza” con la quale gli uffici Regionali hanno rovesciato come un calzino un bando di gara per trasformarlo in un regalo vero e proprio ad un privato, sollevandolo da ogni onere adducendo delle giustificazioni che offendono l’intelligenza di qualsiasi lettore, e addirittura subentrando nella realizzazione dei lavori in luogo del concessionario.
Che il concessionario non abbia adempiuto agli impegni come da bando è evidente, ed è nero su bianco, ma ciò che non è mai stato chiaro è il perché la Regione lo abbia consentito, e solo oggi (meglio tardi che mai…) decida di andare a fondo.
Immagino che per legge spetti al Governatore nominare il Commissario ad acta, ma in questo caso, non sarebbe un conflitto di interessi?
È normale che una delle parti in causa in violazione nomini l’ente giudicante?
Ho fiducia nel governatore ed ho fiducia nella giustizia, ma a rigor di logica non sarebbe più opportuno che la nomina venga fatta da un ente terzo?
Vale il famoso detto: “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca…”