I lavoratori saranno impiegati per garantire la sicurezza nelle aziende nella fase post epidemia.
È con grande soddisfazione che abbiamo appreso come la Regione Campania abbia interrotto, su nostra espressa richiesta, la cassa integrazione per i 50 lavoratori degli enti bilaterali, tornati al proprio posto di lavoro con stipendio pieno.
È stata altresì recepita l’istanza, della quale ci siamo fatti portavoce, di impiegare il personale dei Centri di formazione accreditati con la Regione Campania e specializzati in materia di sicurezza sul lavoro, per la corretta informazione dei lavoratori negli ambienti di lavoro, per ridefinire le organizzazioni aziendali in modo da ottemperare alle prescrizioni sulla riduzione del contagio, per la distribuzione di materiale informativo e per l’aggiornamento dei piani di sorveglianza. Tutte azioni di sostegno alle imprese che dovranno aggiornare le misure tecniche e organizzative interne quando l’emergenza sarà finita e bisognerà far ripartire il motore produttivo della Campania e del Paese.