Fate presto! Salvate il complesso dell’Ospedale degli Incurabili!

Ora bisogna stare a attenti che, sull’onda dell’emergenza (che in genere solletica gli interessi) e delle consulenze e appalti senza gara non si commettano atti scellerati…
Bisogna impedire di spostare altrove i beni contenuti nel complesso, che il prof. Rispoli e l’associazione il Faro di Ippocrate negli anni hanno curato, tutelato e fatto conoscere.

Il Complesso degli Incurabili è una “isola” di cultura, di storia di religione trasuda accoglienza e cura,
non è un ospedale,
non un museo,
non una chiesa,
non una farmacia,
è un pezzo di storia di Napoli dentro il cuore di Napoli,
tra le mura greche e i decumani,
fragile e caparbio come la città che resiste
a chi scava sotto alle tubature bucate,
alle manutenzioni mai fatte.
Adesso ci vuole cura e rispetto.
Il luogo va protetto da speculazioni, facilonerie e azioni piratesche.
Napoli protegga Napoli.
Grazie Museo delle Arti Sanitarie e Farmacia Storica degli Incurabili
grazie,
noi ci siamo!

Curiamo gli incurabili!