Quanto è tossica l’aria che respiriamo?
Impossibile saperlo!

E’ inconcepibile che i campani non possano conoscere la qualità dell’aria che respirano. I dati presenti nelle sezioni del sito web dell’Arpac, Agenzia regionale per la protezione ambientale in Campania, sono incompleti e in molti casi obsoleti, di fatto non fruibili da parte dei cittadini. Una vicenda inaccettabile acuita dell’indifferenza di De Luca. Le 88 centraline, sbandierate dal presidente, previste per il rilevamento degli inquinanti, in realtà sono 52 e neppure funzionano tutte. Le informazioni sugli inquinanti se ci sono, nella migliore delle ipotesi sono pubblicate con 30 giorni di ritardo, oppure addirittura dopo molti mesi. Tutto questo non è degno di un paese civile.

Qui il resoconto dell’audizione tenutasi in Commissione Trasparenza su tutto quello che non funziona in Arpac