Davvero una giornata che pochi politici possono annoverare nei loro ricordi. Se la regione Campania imitasse questi sette consiglieri quante cose si potrebbero fare in un quinquennio?

E’ stato firmato oggi, nell’Istituto Rampone di Benevento, l’atto di restituzione di parte del taglio dei primi quattro mesi degli stipendi dei nostri consiglieri pari a euro 106.099,38. I soldi serviranno per l’allestimento tecnologico dei laboratori del plesso scolastico, distrutti dal fango dell’alluvione dell’ottobre scorso.

“Questa è la politica che si fa comunità. E’ un gesto piccolo, ma concreto, di vicinanza e attenzione nei confronti della cultura e della formazione. Contemporaneamente un messaggio rivolto alle nuove generazioni: ci possono essere una politica diversa e delle istituzioni più attente ai bisogni. Ma è anche l’occasione per denunciare che a sei mesi dall’alluvione che ha colpito Benevento non sono ancora iniziati i lavori per riparare gli enormi danni causati dal maltempo. Solo promesse e chiacchiere”.

“A distanza di sei mesi dall’alluvione non è ancora stato fatto nulla. Questi di oggi sono i primi soldi veri che arrivano a Benevento e ci chiediamo se non si stia procrastinando l’attuazione degli interventi perché si avvicina la campagna elettorale. E’ un sospetto non molto distante dalla verità”