Stasera abbiamo contestato la regolarità dell’approvazione della legge sul riordino del servizio idrico, questa votazione è inficiata da vizi procedurali.
Abbiamo fatto questa dichiarazione, che è stata allegata agli atti, e ci apprestiamo ad usare tutte le armi per denunciare questa palese violazione delle norme regolamentari.

 

Napoli, 9 dicembre 2015
Alla Presidente del Consiglio Regionale della Campania Rosa D’Amelio

Oggetto: Osservazioni ai sensi dell’articolo 65 del Regolamento interno del Consiglio regionale al Verbale del Consiglio del 16 novembre 2015.

Durante la votazione sul disegno di legge del riordino del servizio idrico integrato e istituzione dell’Ente Idrico Campano, quando si è messo in votazione:

  1. l’articolo 6, la Presidente riferisce all’assemblea di un emendamento Alaia che non risulta allegato tra i documenti di seduta; successivamente proclama l’approvazione dell’art 6 con le modifiche (all’emendamneto Alaia) di cui al punto A . Mentre al punto A non risulta apportata alcuna modifica rispetto al testo in esame;
  2. un emendamento all’art 16 non è stato proclamato il risultato della votazione dalla Presidente;
  3. un emendamento senza lettura all’art 21 posto in votazione senza proclamare il risultato della stessa mentre nel resoconto di seduta si riporta “il Consiglio approva” parole mai proferite dalla presidente sull’emendamento in questione;
  4. non è stato posto in votazione l’articolo 26;
  5. sulla votazione definitiva del testo non è stato riferito all’aula il numero dei votanti favorevoli, contrari e astenuti;
  6. sempre sulla votazione dell’intero testo il Consigliere Borrelli, dimostrabile da una registrazione video, ha votato dopo che la Presidente ha proclamato il risultato:“il consiglio approva”.

Dimostrando di fatto che la votazione finale non è stata chiusa in seguito alla comunicazione del risultato.
Si precisa che il procedimento di approvazione di una legge impone il rispetto di regole precise, non per mero formalismo, ma quale garanzia di consapevolezza su quanto da approvare . Il procedimento seguito per l’ approvazione della legge sul riordino del SII ha violato il regolamento e la prassi consiliare in diverse occasioni, come si evince chiaramente dalla registrazione ufficiale della seduta. Per questo motivo si chiede:
che l’Ufficio di Presidenza quale garante della correttezza delle procedure disponga la rettifica del verbale e del resoconto sulla base di quanto provato dalle registrazioni e di conseguenza provveda all’annullamento della votazione per irregolarità nel procedimento e alla sua ripetizione che vengano messe a verbale ai sensi dell’art 65 del regolamento consiliare le osservazioni sulle irregolarità riferite.

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle